Mi hanno bloccato l’account social, cosa devo fare?

Come mantenere al sicuro i propri account e contattare l’assistenza Facebook in caso di problemi.


Facebook è una grande comunità con le proprie regole e gli algoritmi sono famosi per essere tanto esigenti quanto imprevedibili.


Ti sei ritrovato con l’account Facebook e/o Instagram bloccato? Niente panico! In questo articolo ti vogliamo raccontare quali possono essere le ragioni che portano al blocco del proprio account e come evitarle.


Come evitare di venir bloccati


Facciamo una premessa, a volte Facebook non permette di eseguire l’accesso ai profili a causa di problemi ed errori temporanei. Prima di spaventarti, controlla sempre lo stato della piattaforma.


  • Sia Instagram che Facebook hanno un regolamento contente le raccomandazioni per tutti i loro utenti. Bisogna leggerle e seguirle. Ad esempio, il regolamento contiene la lista dei contenuti proibiti.

  • Tra le cause principali di blocco c’è la violazione dei diritti sulle proprietà intellettuali. La cura dei diritti d’autore dei contenuti è un incentivo per promuovere la creatività di ogni singolo utente. Non utilizzare foto, video, testi e contenuti di ogni genere di altre persone. Se lo fai, ricordati di mettere tag e menzione. Attenzione ai repost: l’algoritmo non approva post identici da diversi account. Non fare, perciò, repost frequenti perché sono percepito come violazione dei diritti di proprietà intellettuale.

  • Uso di un nome falso, furto d’identità e azioni non ammesse sono motivi che portano alla disattivazione dell’account Facebook.

  • Instagram è sempre più attivo nella battaglia contro i fake followers. L’utilizzo di bot, like e follow di massa è bandito!


Conosci i tipi di blocco di Instagram?

  • Shadow ban: succede quando Instagram pone delle limitazioni su un account e di conseguenza c’è un netto calo di visite. Tutto appare nella norma: i followers non calano, i post e le stories vengono pubblicate, ma le interazioni e gli altri parametri sono dimezzati, come se l’account fosse virtualmente invisibile. Questo tipo di “sanzione” è data per un abuso nell’utilizzo degli hashtag. Instagram invita gli utenti a utilizzare hashtag adeguati ad ogni post, per rendere il processo di ricerca facile e rilevante. Punisce i profili che usano troppi hashtag e troppo popolari e generici. Inoltre, c’è una lista di hashtag proibiti che viene aggiornata di anno in anno.

  • Se utilizzi bot e servizi per compiere azioni automatiche di massa ricordati che vengono bloccati dalla piattaforma e ti troverai di fronte a una restrizione delle azioni.

  • Un post, la didascalia e/o il primo commento possono essere rimossi se per l’algoritmo viola i regolamenti. In questo caso, ci può essere stata la segnalazione di qualche utente.

  • Ban permanente se c’è stata una violazione grave delle regole o continue violazioni più piccole.

La privacy e la sicurezza su Facebook


Facebook sa quanto siano importanti la privacy e la sicurezza degli account di tutta la sua community globale. Ecco perché mette a disposizione strumenti per proteggere gli utenti.


Per controllare e modificare le tue impostazioni accedi a Controllo della privacy. Nello specifico, puoi:

  • decidere chi vede cosa: post condivisi e le informazioni del profilo, come professione, età, situazione sentimentale, ecc.

  • proteggere l’account aggiornando la password e attivando avvisi di accesso

  • scegliere come gli utenti possono trovarti

  • controllare le impostazioni relative ai dati su Facebook e controllare e rimuovere le app i siti web usate di recente a cui hai effettuato l'accesso usando il social network.

La funzionalità Collegamenti rapidi alla privacy consente di accedere rapidamente alle impostazioni e gli strumenti più utilizzati per la gestione della privacy.


Come mantenere protetto il proprio account?

Per mantenere protetto il tuo account, Facebook ti mette a disposizione diverse funzioni. Le più usate e consigliate sono gli avvisi di accesso e l’autenticazione a due fattori.


Gli avvisi di accesso ti permettono di essere informato quando qualcuno cerca di accedere al tuo account Facebook da un device o un brower non riconosciuto. Ti viene comunicato il dispositivo utilizzato, il luogo e l’ora. Puoi attivare gli avvisi di accesso in qualunque momento, nella sezione Protezione e accesso delle impostazioni. I dispositivi e/o i browser che usi abitualmente vengono salvati e non riceverai avvisi relativi ai device riconosciuti.


L'autenticazione a due fattori è un sistema di sicurezza aggiuntivo rispetto alla password che ti aiuta a proteggere il tuo account. Nel momento in cui viene attivata l'autenticazione a due fattori, ti verrà richiesto di inserire uno speciale codice di accesso ogniqualvolta c’è un tentativo di accesso da un dispositivo e/o browser web non riconosciuto. Per configurare l'autenticazione a due fattori su Facebook, è necessario scegliere tra due metodi di sicurezza: l’invio dei codici di accesso può avvenire tramite SMS o app di autenticazione di terzi, come Google Authenticator.


Come contatto l’assistenza di Facebook?


Di fronte a un problema con Facebook, che sia una funzionalità che scompare, un ban o un blocco apparentemente senza motivo, la soluzione è contattare l’assistenza. La domanda, però, è solo una: come si contatta l’assistenza di facebook?


Al momento in Italia non esiste né un numero verde da poter chiamare né un form aperto a tutti da compilare. Facebook mette a disposizione per le aziende Facebook for Business, un’insieme di risorse per poter sfruttare al meglio la piattaforma. Tra le risorse c’è il Centro di Assistenza di Facebook.


All’interno si trovano i consigli, le guide, soluzioni ai problemi e tutte le domande più frequenti. Scorrendo in basso, si trova il form per personalizzare la richiesta di assistenza.


Una volta scelta la categoria, Facebook mette a disposizione le risorse specifiche per risolvere il problema, e c’è il pulsante per avviare la chat diretta con l’assistente se il problema non trovasse soluzione nelle risorse e domande frequenti. Un’altra soluzione può essere utilizzare il form “Segnala un problema” e attendere 48 ore lavorative per una risposta (se non arriva, il consiglio è insistere). L’ultima soluzione è quella di richiedere supporto a professionisti che lavorano tutti i giorni con Facebook.


Speriamo che questa guida ti sia stata utile. Ora sei pronto a buttarti nell’utilizzo a 360° di Facebook e Instagram!

110 visualizzazioni0 commenti