• Michela Fenili

Social Media Strategy: perché è importante e come crearla



Creare una social media strategy significa sfruttare le potenzialità dei social media dal punto di vista del marketing. Facebook, Instagram e altre piattaforme, possono diventare per le aziende un importante strumento per connettersi con i potenziali clienti e instaurare con loro un rapporto di fiducia, che possa aumentare il loro coinvolgimento e di conseguenza facilitare le vendite. In un mercato sempre più competitivo l’interazione di un’azienda con i suoi utenti non è più qualcosa di remoto, ma è un’assoluta necessità. Tuttavia raggiungere risultati sui social media non è per niente facile, bisogna essere creativi e avere capacità di pianificazione e di analisi. Ci sono dei trucchi che ti possono aiutare a migliorare la tua presenza online con costanza e tenacia, e soprattutto è fondamentale partire dalla definizione di una strategia: sarà questa che ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi, trasformando i social media in una reale risorsa per il tuo business!



Come creare una Social media strategy: 10 consigli utili



1) Analizza il tuo scenario e i tuoi competitors

Conosci i tuoi diretti concorrenti? Sai definirne i punti di forza e le debolezze? Come comunicano? Saper rispondere a queste domande ti permette di identificare le opportunità di miglioramento per il tuo business. Tieniti aggiornato sui blog e sui social dei rivali, potrebbero essere per te una fonte di ispirazione!


2) Studia il tuo target

Per una strategia social di successo devi aver chiaro il tipo di pubblico a cui vuoi rivolgerti. Conoscere il target significa delineare le sue caratteristiche socio-demografiche e i suoi bisogni/desideri, in modo da produrre contenuti ad hoc che possano risultare interessanti e utili.


3) Definisci obiettivi e budget

Perché vuoi che la tua azienda sia presente sui social? Definisci i tuoi obiettivi di business, che possono essere la brand awareness, la fidelizzazione del cliente, la generazione di nuovi contatti, la stimolazione all’acquisto e tanto altro ancora. Avere in mente un obiettivo ben definito ti permette di prevedere un budget per le tue campagne pubblicitarie e di arrivare a misurare i risultati.


4) Scegli quali piattaforme social utilizzare e differenziane i contenuti

Innanzitutto verifica che il tuo brand non abbia dei profili inattivi, che potrebbero creare confusione nei clienti, dopodiché individua i social su cui vuoi essere presente a seconda del tuo target di riferimento e dei tuoi obiettivi; se devi sponsorizzare un videogioco sicuramente Linkedin non fa al caso tuo, ma è meglio puntare su Instagram, che presenta un utenza più giovane e informale. Ogni piattaforma ha le sue peculiarità, i suoi limiti e strumenti, pertanto non puoi fare un copia-incolla dello stesso contenuto, ma dovrai adattarlo a ogni social. Per questo è importante capire quante risorse hai per presenziare più canali.


5) Crea un calendario editoriale flessibile

Considera le varie festività e le eventuali promozioni o occasioni speciali. Ci sono però degli avvenimenti imprevisti, positivi o negativi, che coinvolgono l’attualità e influenzano inevitabilmente anche i social. Dunque è importante prevedere un adattamento dei contenuti social ai vari mutamenti che si verificano. Tieni sotto controllo i trend del tuo mercato di riferimento e comunica con una certa frequenza e regolarità.


6) Sii creativo

Ovviamente i contenuti che posti devono sempre essere originali e non si devono ripetere. Usa foto e video che possano emozionare l’utente e catturare la sua attenzione. Non parlare solo del prodotto che vuoi pubblicizzare, ma cerca di piacere al tuo target. Segui la regola del 70-30, ovvero fai in modo che il 70% dei tuoi contenuti sia accattivante e soltanto il 30% sia promozionale.


7) Sii coinvolgente

Facilita la relazione tra gli utenti e il tuo brand; interagisci con i loro commenti, metti “mi piace” ai post in cui ti taggano, invitali a seguire la tua pagina. Inserisci acchiappareach come aforismi o domande dirette all’interno dei tuoi post; farai capire agli altri chi sei e stimolerai l’interazione.


8) Less is more

Non sai quanto deve essere lungo il tuo messaggio all’interno dei vari social? Considera che ogni piattaforma ha dei format precisi, ma in ogni caso privilegia la qualità dei contenuti e non la quantità. Come già detto, sii creativo e coinvolgente, ma al tempo stesso sintetico e chiaro. Piuttosto pubblica poco, ma fallo bene e solo quando hai realmente qualcosa da dire di valore!


9) Controlla gli analytics

Scarica dei software che ti permettano di tenere sotto controllo la tua utenza. Metti in conto che la tua social media strategy va aggiornata se serve; ricordati che non sono i clienti a doversi adattare a te, ma il contrario! Se ritieni che quando posti in una determinata fascia oraria ci siano poche interazioni, valuta la possibilità di modificare l’orario di pubblicazione. Ogni social è a sé, così come ogni pubblico, pertanto fai continue prove e analisi finché non raggiungi il risultato ottimale. Rivedi anche il budget e ottimizzalo, alla luce di novità e risultati.

Ricordati che ogni strategia non è scolpita nel marmo, ma va sempre ottimizzata.


10) Chiarisci mansioni e responsabilità

All’interno di un’azienda o di un’agenzia pubblicitaria è bene che vengano assegnate delle mansioni precise a ogni membro del team di lavoro. Se sei in una piccola struttura e ti occupi di un piccolo business probabilmente dovrai ricoprire tu, tutte le figure. Altrimenti avrai qualcuno che si occupa di postare i contenuti, qualcuno che li crea e di qualcun altro che risponde ai commenti degli utenti e interagisce con loro, oppure che si occupa della reportistica e dell’analisi dei dati. Se ognuno sa cosa fare ed è specializzato nella sua mansione, si evitano fraintendimenti e la social media strategy si rivelerà davvero efficiente!


6 visualizzazioni

© 2018 Ago&Media s.a.s. - P.IVA e C.F. 04270090162

PRIVACY POLICY  -  COOKIE POLICY