Cosa vuol dire scrivere in ottica SEO?

La guida definitiva alla scrittura in ottica SEO per i lettori sul web


Partiamo da una premessa. Raramente gli utenti leggono un contenuto dall’inizio alla fine. Ogni giorno in rete vengono pubblicati milioni di articoli e l’obiettivo di ogni contenuto è attirare l’attenzione dell’utente. Che si tratti di un blog, di un giornale online, delle pagine di un sito web o e-commerce, i contenuti vengono pensati e scritti per ottenere visite, lead e conversioni. I contenuti di qualità sono il modo di raggiungere gli utenti.

Quando scriviamo un contenuto dobbiamo concentrarci su ciò che conta veramente: l’intento di ricerca dell’utente, soddisfare le sue esigenze e risolvere i suoi dubbi. Il nostro contenuto deve essere una soluzione per l’utente.


L’elemento fondamentale per essere trovati sono le parole chiave.


L’utente può compiere tre tipi di ricerca:

  • Navigazionali: quando conosce già̀ il nome di un prodotto o di un brand

  • Informazionali: l’utente vuole informarsi o conoscere qualcosa che non sa

  • Transazionali: la ricerca ha come scopo un’azione ben precisa, come può essere un acquisto.

Quando scegli le parole chiave da usare nei tuoi contenuti ricordati di rispondere a due domande: “la parola chiave è rilevante per il contenuto del sito web?” e “gli utenti che cercheranno risposte attraverso la parola chiave, troveranno nel mio contenuto una soluzione?


I testi sul web devono soddisfare le ricerche e generare valore: bisogna creare contenuti originali, ottimizzati, piacevoli da leggere e pronti a essere condivisi.


Prima di vedere come scrivere in ottica SEO, scopriamo cosa è la SEO e perché è importante.


Cosa è la SEO e perché è importante


Si definisce SEO l’insieme di attività̀ finalizzate a ottenere la migliore rilevazione, analisi e interpretazione del sito web da parte dei motori di ricerca, per migliorarne il posizionamento. È tutto ciò che viene messo in pratica per aumentare la visibilità di un sito web su browser, come Google. Tra le attività essenziali troviamo la scrittura, anche detta SEO Copywriting.


La SEO è:

  • efficiente

  • mirata, perché intercetta il bisogno quando è espresso

  • strategica

  • controllabile, perché è tracciabile e ottimizzabile

Sai la differenza tra SEO, SEM e SERP?


Seo, sem e serp non sono parole sconosciute incomprensibili. Sono elementi fondamentali nel web marketing e per il posizionamento e quindi avere il massimo della visibilità online.


La SEO, come abbiamo già visto, comprende tutte le attività di ottimizzazione e di miglioramento del posizionamento dei siti nei risultati di ricerca forniti dai vari browser.


SERP è l’acronimo di Search Engine Result Page ed è la pagina di risultati di una ricerca che viene visualizzata dal browser (Google o altri) e viene visualizzata dall’utente che ha effettuato una query, una richiesta di ricerca per l’appunto.


Infine, SEM è l’acronimo di Search Engine Marketing e si riferisce agli annunci sponsorizzati che vediamo in Google o su altri motori di ricerca e alle attività cosiddetta PPC (Pay per Click).


Avere un blog: come scrivere in ottica SEO


Il blog non è il sito web. Sul blog, gli articoli ti servono per parlare con il tuo pubblico, accorciare le distanze con gli utenti e spiegare quello che fai. Puoi approfondire ciò che posti sui social e scrivere un articolo su un determinato argomento.



Usa il blog per:

  • Creare testi facili da leggere, ogni articolo deve essere fresco e unico

  • Suddividere i vari articoli in categorie e creare così delle rubriche, come fosse un giornale online

  • Fornire tutte le informazioni su prodotti, vendite e promozioni speciali

  • Creare valore aggiunto

Un blog è dinamico, va sempre aggiornato con contenuti utili. Come il sito web, è una vetrina virtuale e ha bisogno costantemente di nuovi articoli. Crea un piano editoriale per pianificare la pubblicazione.


Lo snippet e gli ingredienti per scrivere in ottica SEO


Per essere ottimizzato e indicizzato correttamente sui motori di ricerca, un testo deve essere di qualità, esplicativo e contenere immagini.


Lo snippet è il risultato della ricerca sulla SERP dei browser. Mostra piccole informazioni informative e in grassetto vengono evidenziate le parole oggetto della ricerca di un utente.


Nello snippet ci sono due elementi fondamentali a cui dobbiamo pensare:

  • Meta Title è il titolo della pagina e deve contenere tutte le informazioni essenziali, tra cui la parola chiave. È un testo corto e conciso, tra i 50 e i 70 caratteri. È il suggerimento nei risultati di ricerca di Google.

  • Meta Description fornisce un riassunto del contenuto e include una call to action. Deve contenere la parola chiave e essere tra i 120 e i 156 caratteri.

Come strutturare un contenuto sul blog


Quando scrivi, ricordati che nel testo bisogna ripetere almeno due volte la parola chiave (ricorda, nel testo non deve esserci una ripetizione ossessiva della parola chiave, è controproducente). Non esiste una lunghezza massima o minima. Noi ti consigliamo di non scrivere mai meno di 300 parole e di non fare testi troppo lunghi che potrebbero annoiare e far abbandonare il sito.


L’argomento deve essere di qualità, strutturato in modo da differenziarci dai nostri competitors e catturare così l’attenzione dell’utente. Non copiare e incollare.


Ricorda che:

  • H1 è il titolo del contenuto e contiene la parola chiave, deve essere unico.

  • H2 e H3 servono per indicare i sottotitoli dei paragrafi, non esagerare. Devono contenere la parola chiave e non essere uguale al titolo H1.

  • Le immagini devono essere comprese da Google. Con l’attributo “alt”, dai alle immagini nomi brevi e descrittivi. Se necessario, inserisci una breve didascalia.

  • I link, interni e esterni, portano l’utente a pagine e siti web pertinenti all’argomento che abbiamo trattato e creano traffico, essenziale per il posizionamento. Inserisci link che aiutano veramente l’utente e non abusarne.

  • Uso dei Grassetti e corsivi per evidenziare le informazioni principali.


Ti abbiamo svelato i segreti per scrivere in ottica SEO contenuti di qualità. Ora tocca a te aprire un blog e iniziare a parlare del tuo business.


13 visualizzazioni0 commenti