L’esperienza utenti in un sito web: cosa è l’UX (o User Experience)?

Nella progettazione di un sito, pensare all’user experience è importante: ti sveliamo come abbiamo sviluppato l’e-commerce di Oxeego


Se sei capitato sul nostro articolo è perché forse stai pensando al restyling del tuo sito o di progettare un nuovo e-commerce. Da dove cominciare per rendere il tuo e-commerce a prova di utente? Sicuramente avrai sentito parlare di UX o User Experience.


Partiamo da una premessa. Progettare un sito o un’e-commerce vuol dire prestare attenzione agli utenti, per offrire un prodotto che aumenti la conversione di tutti coloro che atterrano sulla tua piattaforma online e trasformarli così in clienti che acquistano.


Cosa è l’User Experience? Secondo l’International Organization for Standardization (ISO), si definisce esperienza d’uso “tutte le percezioni e le reazioni di un utente che derivano dall’uso o dall’aspettativa d’uso di un prodotto, sistema o servizio”.


È fondamentale garantire agli utenti che atterrano sul tuo sito un’esperienza di navigazione positiva e piacevole. Solo con un sito progettato ad hoc un utente potrebbe sentire il desiderio di rimanere, approfondire e compiere determinate azioni, come acquisto o iscrizione alla newsletter.


Oggi è fondamentale avere un’e-commerce user friendly. Velocità d’accesso, descrizioni comprensibili, linguaggio semplice ed essenziale, immagini coinvolgenti, semplicità di reperibilità delle informazioni e logica intuitiva dei percorsi: queste sono tutte variabili da tener conto per offrire all’utente un’esperienza positiva di navigazione. Per fargli vivere qualcosa di piacevole, che lo catturi e lo convinca ad acquistare.


Per spiegare la checklist delle azioni da seguire per migliorare l’user experience, ti raccontiamo come abbiamo ragionato per uno dei nostri ultimi progetti: lo sviluppo del nuovo e-commerce di Oxeego, brand specializzata in calze tecniche per lo sport.


Mettiti nei panni di un acquirente


L’e-commerce ha rivoluzionato il mondo del retail e la sua affermazione non ha intenzione di rallentare. (Solo in Italia, gli acquisti online nel biennio 2020-2021 sono cresciuti di ben 16 volte rispetto agli anni precedenti)


Per comprendere come e se un e-commerce può funzionare, il primo passo è metterti nei panni dell’utente acquirente e paragonare (nel limite del possibile) lo store online con un negozio fisico.

L’homepage è la vetrina: ricorda che la soglia dell’attenzione e della pazienza di un utente medio è sotto i 10 secondi. Quando un utente apre un sito, la prima azione è capire distrattamente in poco tempo se può trovare quello che cerca.


È fondamentale che l’homepage trasmetta in maniera semplice e diretta il valore aggiunto del business.Perfetti sono elementi come copy lineari ed efficaci (poche parole ma d’impatto, come diceva Voltaire “il segreto per annoiare sta nel dire tutto”), elementi grafici semplici ma accattivanti, che rappresentino a pieno il mood del tuo brand e le esigenze a cui risponde.


Non dimentichiamo che in homepage devono essere ben visibili i prodotti, soprattutto quelli di punta per far capire all’utente se può trovare quello che vorrebbe. L’attenzione degli utenti è bassa e bisogna sfruttarla al meglio e dare tutte le informazioni necessarie.



Nell’esempio di Oxeego, in homepage gli utenti trovano la divisione dei prodotti in semplici categorie, in modo da essere immediatamente indirizzati in quella di loro interesse. Ogni bottone è caratterizzato da un’immagine del prodotto descritto ambientato. Abbiamo optato per una struttura semplice e chiara, privilegiando anche la fruizione da mobile.


L’architettura del sito


Per architettura di un sito web si intende la struttura dei contenuti all’interno di esso, organizzati in pagine secondo una logica che va decisa a priori. La struttura dei contenuti in un sito ricorda molto un albero, ecco perché si sente molto parlare di alberatura di un sito (site tree). L’homepage è la struttura portante, la pagina madre, da cui si diramano le altre (i rami principali) e che a loro volta si suddividono in sotto pagine, fino ad arrivare alle foglie, che possono essere le schede prodotto, i servizi o gli articoli nel caso di un blog.


Ogni prodotto va riposto nel reparto corretto del negozio. Infatti, uno dei principi fondamentali della user experience è la findability, la capacità di localizzare in pochi e semplici passaggi un’informazione, una risorsa o un oggetto. Non solo ciò che viene ricercato dall’utente, ma devono essere trovate in maniera facile tutte le informazioni correlate che potrebbero convincerlo a compiere il passaggio dell’acquisto.


L’arte del semplificare regna nel momento di una progettazione sito. Un menù semplice, non troppo articolato è un aiuto nella ricerca da parte dell’utente (costruire un sito complesso e difficile avrà il risultato opposto, con l’utente che fugge dal nostro sito). In ogni fase di progettazione è importante immedesimarsi nell’acquirente alla ricerca di un determinato prodotto e/o servizio.


Conosci l’importanza di una scheda prodotto ben fatta? È un aiuto per vendere i tuoi prodotti! (Leggi: i 5 consigli da seguire per una scheda prodotto che vende). Bisogna tener a mente che non tutti gli utenti atterrano sulla homepage del tuo sito e-commerce ma la maggior parte di essi avrà accesso tramite le schede prodotto. Per questo è fondamentale progettare una buona architettura del sito e una navigazione semplice interna tra le varie pagine, in modo che l’utente abbia la sensazione di sapere dove si trova e poter navigare senza ansie e smarrimenti.



La scheda prodotto di Oxeego è lineare, permette di vedere bene i colori e le taglie disponibili per ogni tipologia di calze. C’è una parte dedicata alle descrizioni, una alle caratteristiche tecniche. Abbiamo dato importanza ad immagini di prodotto, ma anche ambientate in contesti dove l’utente sì più riconoscere nell’esperienza di utilizzo di quel prodotto. Inoltre, abbiamo fatto in modo che sconti e promozioni siamo ben visibili. La parola chiave è stata: semplificazione. Tante informazioni, tutte fruibili in modo semplice e intuitivo, in modo da rispondere a tutte le esigenze dell’utente in fase di scelta per l’acquisto.


User experience: la prova del 9


Quali sono le caratteristiche che un sito deve avere per proporre agli utenti un’ottima esperienza di navigazione? Un sito e/o e-commerce deve essere: semplice da navigare, utile e funzionabile, bello, accessibile e veloce.


Come costruire un sito in ottica di User Experience?

Rispondi a queste domande e fai la prova del 9!

  • Usabilità: un sito deve essere semplice da navigare. Ogni sezione dell’e-commerce è chiara? Le azioni da compiere sono intuitive?

  • Utilità: il tuo sito deve essere utile. Gli utenti possono svolgere un’azione concreta durante la navigazione o perdono tempo e potrebbero abbandonare il sito?

  • Funzionalità: se un utente è atterrato qui è perché sta cercando di risolvere un problema. Il tuo sito rispecchia gli obiettivi del tuo target?

  • Grafica piacevole: ricordati che l’occhio vuole la sua parte. Qualcosa che è bello è attraente. Il tuo sito rispecchia la tua brand identity?

  • Accessibilità: tutti devono poter accedere al tuo sito/e-commerce. Ricorda sempre che il 66,6% della popolazione mondiale (più di 7 miliardi) usa uno smartphone!

  • Velocità: la pazienza degli utenti con gli anni diminuisce sempre più. Il tuo sito permette una navigazione veloce e fluida?

Last, but not least! La User Experience non è uguale per tutti: il protagonista di tutta la progettazione di un sito e-commerce è il target di riferimento. Il tuo cliente, interlocutore, colui che userà il tuo e-commerce e che dovrai convincere a scegliere il tuo business e acquistare i tuoi prodotti e/o servizi.



Il momento del checkout


Gli addetti al lavoro sanno bene che il momento più delicato su un e-commerce è il check-out, quindi la fase conclusiva di acquisto.


Il nostro utente/cliente è arrivato alla cassa: deve essere un momento breve, non più del dovuto perché il rischio che l’utente esca dal sito e non concluda il check-out è alto.


Ecco le azioni da fare per accompagnare l’utente a finalizzare l’acquisto:

  • Chiedi solo le informazioni essenziali

  • Indica quali e quanti sono gli step che mancano per terminare l’acquisto

  • Il pagamento è assolutamente affidabile: rassicura l’utente!

  • Ringrazia l’utente nel momento della conclusione

  • Crea un rapporto con lui, con una mail di ringraziamento o di reminder con sconti.

Risolvi i dubbi, sempre! Una sezione FAQ sui dettagli di prodotto, spedizione e pagamento, recensioni, prodotti correlati risolvono quasi tutte le domande e i dubbi degli utenti. Fornire queste informazioni complete è il primo passo per conquistare fin da subito la fiducia dell’utente/cliente.


Ora sei pronto a costruire il tuo sito e/o e-commerce a prova di User Experience!


N.B.: Il mondo digitale è in continuo cambiamento, è un’ottima prassi fare una continua e costante ottimizzazione del sito e-commerce attraverso lo studio e l’analisi di tutto ciò che succede sulla piattaforma e il comportamento degli utenti.





7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti